Università degli Studi di Udine

IMACS_UNIUD

Presentazione

The Udine’s MA programme  (Scienze del patrimonio audiovisivo e dei nuovi media / Moving Image Heritage and New Media Studies) offers 24 CFU in English. Courses offered in Italian contain bibliographies in foreign languages, specifically addressed to incoming students from foreign universities.

Download the English version here: imacs_2018-19_eng

DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI E DEL PATRIMONIO CULTURALE (DIUM)

Il DIUM occupa una posizione di rilievo a livello nazionale per gli studi e la formazione di ordine storico-filologico, archeologico e storico-artistico (di cui fanno parte anche gli studi sul cinema, la fotografia, la televisione e i nuovi media), nelle materie letterarie, nei beni culturali, negli studi sociali, nelle digital humanities e nell’alfabetizzazione digitale (digital literacy), nella comunicazione e nella multimedialità. Su queste basi fornisce le condizioni migliori per sviluppare in chiave interdisciplinare i saperi umanistici e le discipline sociali, all’interno di un quadro di riferimento internazionale e in profonda integrazione con le sollecitazioni che provengono dal territorio e dalle innovazioni tecnologiche.

Nell’ambito degli studi cinematografici e audiovisivi, l’offerta didattica e di ricerca del dipartimento comprende tre livelli di formazione: il corso di laurea triennale (BA) in DAMS – Discipline della musica, dello spettacolo e del cinema; il corso di Laurea Magistrale (MA) in Scienze del patrimonio audiovisivo e dei nuovi media – International Master in Cinema and Audiovisual Studies – IMACS (in duplice modalità internazionale e nazionale) e il Dottorato di ricerca in Studi Storico-artistici e Audiovisivi. Il sistema avanzato di formazione costituito dalle Lauree (BA, MA), dal Dottorato e dai Laboratori garantisce alti livelli formativi e alti risultati nel campo della ricerca.
Gli studenti della Laurea Magistrale sono direttamente coinvolti in progetti di ricerca, e hanno la possibilità di svolgere tirocini già con una rodata capacità pratica e con una buona consapevolezza dei protocolli e dei metodi da adottare.
Per questo motivo, i nostri studenti sono molto ricercati da strutture archivistiche, museali e laboratoriali europee.
L’offerta formativa comprende, inoltre, la scuola internazionale di alta formazione FILMFORUM dedicata a vari aspetti della cultura cinematografica e al rapporto cinema/arti visive contemporanee che si propone di saldare ricerca, diffusione della conoscenza ed esposizione spettacolare.

LAUREA TRIENNALE (BA) IN DAMS – DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO

Il Corso mira a conferire ai propri studenti solide conoscenze metodologiche, archivistiche e storico-critiche nel campo del cinema, della televisione e dei nuovi media audiovisivi, nel settore della produzione, post-produzione e distribuzione multimediale, della conservazione e restauro del film e del video e della cura delle arti visive. A partire dall’a.a. 2015-2016, a seguito di un ulteriore rafforzamento della didattica legata alle professioni e alla conoscenza del cinema, della comunicazione e delle arti visive in ambito regionale e interregionale, il DAMS unisce le proprie forze con l’Università di Trieste, inaugurando così un percorso interateneo dalla forte carica innovativa. Il Corso si caratterizza per l’attenzione particolare nei confronti della complessità dello scenario mediale contemporaneo.

CORSI IN LINGUA INGLESE

La laurea triennale DAMS eroga 9 CFU in lingua inglese: corso di Ideazione e produzione cinetelevisiva/Digital Filmmaking and Video Production.

LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DEL PATRIMONIO AUDIOVISIVO E DEI NUOVI MEDIA – INTERNATIONAL MASTER IN CINEMA AND AUDIOVISUAL STUDIES (IMACS)

Il corso di laurea magistrale in Scienze del Patrimonio audiovisivo e dell’Educazione ai media si svolge in doppia modalità, nazionale e internazionale (International Master in Audiovisual and Cinema Studies – IMACS).

Concepito unitariamente come specifica declinazione degli obiettivi generali della classe, il corso è orientato alla convergenza tra le sfere e le pratiche patrimoniali, educative e comunicative dei media.

Il corso forma professionisti nel campo della tutela e diffusione del patrimonio cinematografico e audiovisivo e nel campo dell’educazione ai media, dell’insegnamento delle discipline audiovisive e con riferimento al più ampio ambito della comunicazione digitale e audiovisiva, nel settore audiovisivo pubblico e privato.

Il corso risponde da un lato a una crescente domanda formativa e occupazionale da parte del complesso pubblico e privato internazionale dedicato alla conservazione e musealizzazione, alla digitalizzazione e al restauro, all’accesso e valorizzazione del patrimonio audiovisivo (cinema, fotografia, video, altri media ottici e audiovisivi in via di obsolescenza);
 dall’altro a una crescente domanda di educatori ai media, di formatori con i media e di competenze mediali a livello pubblico (istituti scolastici, musei, biblioteche, mediateche, ecc.), privato (aziende, industrie e imprese culturali) e del terzo settore, ovvero figure professionali in grado di fornire consulenze, progettazione e gestione della comunicazione mediata in più ambiti e di formare alla comprensione, apprendimento critico e all’utilizzo consapevole e creativo dei media e delle tecnologie della comunicazione.

Obiettivi e curricula

Il corso consente così di approdare a una solida e qualificata preparazione in ambito umanistico, declinata lungo più ambiti disciplinari, metodologie e ambienti di applicazione e trasmessa mediante specifici curricula. 
Esso permette di ottenere salde conoscenze teorico-metodologiche e storico-critiche; dimostrare competenze avanzate nell’applicazione di abilità tecnico-pratiche; e di operare con funzioni di alto livello organizzativo nel campo della conservazione, tutela, restauro e diffusione del film e dell’audiovisivo e delle pratiche educative, formative e creative correlate agli ambienti di apprendimento tecnologici della comunicazione digitale, alle arti e discipline audiovisive, al design e management mediale.

Per conseguire tali obiettivi formativi il corso è organizzato in due curricula specifici di apprendimento in relazione agli sbocchi professionali, dedicati rispettivamente al patrimonio audiovisivo e all’educazione ai media.

Il primo comprende insegnamenti e studi di metodologia della ricerca storica e delle pratiche di archivio; di archeologia, sociologia e pratiche creative dei media; di storia dell’arte e pratiche professionali del cinema, filologia ed editoria del film e dell’audiovisivo; di teorie e metodologie di restauro audiovisivo; di laboratori di digitalizzazione e restauro del film e del video.

Il secondo include studi di filosofia dei media e sociologia dei processi culturali e comunicativi, insegnamenti dedicati all’utilizzo critico ed espressivo dei media in ambito educativo per tramite della conoscenza delle metodologie e tecnologie della didattica. Include inoltre lo studio delle teorie e delle pratiche di narrazione transmediale, dei principi di legislazione e di progettazione mediale, delle pratiche creative e professionali dei media. Prevede infine la scelta di insegnamenti di ambito pedagogico, psicologico, antropologico. Le metodologie didattiche sono innovative, fondate cioè sulla partecipazione e la cooperazione da parte degli studenti in seminari intensivi, esercitazioni pratiche, didattica laboratoriale, ricorso a esperti e professionisti del settore.

La partnership internazionale – International MAster in Cinema Studies (IMACS) – garantisce la possibilità di maturare competenze di respiro internazionale sul piano storiografico, teorico e applicato nella creazione di installazioni e progetti multimediali; nell’organizzazione di festival e di programmazioni cinematografiche e televisive; nella gestione di archivi, musei, collezioni; nel restauro e valorizzazione di opere su diversi formati (pellicola, video, digitale). La stretta connessione tra il corso e le realtà istituzionali e produttive del settore consente agli studenti di entrare in immediato contatto (attraverso stage, collaborazioni, progetti di ricerca, convegni, workshop, programmi di mobilità internazionale) con gli ambiti accademici, professionali, aziendali, archivistici e museali.

CORSI IN LINGUA INGLESE

La laurea magistrale Scienze del patrimonio audiovisivo e dei nuovi media / International Master in Cinema and Audiovisual Studies (IMACS) eroga fino a 24 CFU in lingua inglese:

  • Archeologia dei Media/Media Archaeology – 6 CFU
  • Ideazione e produzione cinetelevisiva/Digital Filmmaking and Video Production – 9 CFU [dal corso di laurea triennale DAMS]
  • FILMFORUM: MAGIS – International Film Studies Spring School – 9 CFU [la frequentazione di percorsi dedicati all’interno del programma intensivo di formazione avanzata in lingua inglese costituito dalla Spring School (che si tiene ogni anno a marzo) prevede l’acquisizione di 9 CFU riconoscibili attraverso i crediti a scelta previsti dal piano di studio]

I corsi erogati in lingua italiana prevedono programmi e contenuti dedicati in lingua straniera e rivolti specificatamente agli studenti in ingresso da atenei esteri.

DOTTORATO DI RICERCA IN STORIA DELLARTE, CINEMA, MEDIA AUDIOVISIVI, MUSICA

E’ l’unico dottorato umanistico non interateneo della Regione e dispone di 6 borse di studio. Il Dottorato è promotore, assieme all’Università di Paris 3 e a una rete di università italiane, di una rivista internazionale, “CINEMA & Cie”, valutata come rivista di fascia A. Il Dottorato partecipa da 14 all’attività di formazione intensiva (“MAGIS – Gorizia International Film Studies Spring School) assieme a un ampio network di università europee e canadesi. Collabora inoltre con NECS (European Network for Cinema and Media Studies) per l’organizzazione di seminari e workshop internazionali.

LABORATORI CINEMA, MEDIA E NUOVI MEDIA

I laboratori costituiscono una filiera completa di attività, risorse e tecnologie dell’intero processo creativo e produttivo del settore audiovisivo e multimediale: dalla scrittura e progettazione (Centro Ricerche Sceneggiature) alla produzione (Cinemantica) e postproduzione (CREA), fino al restauro e valorizzazione dei beni culturali audiovisivi (La Camera Ottica).

CENTRO RICERCHE SCENEGGIATURE Specializzato nella scrittura cinematografica, audiovisiva e dei nuovi media, il Centro ha costruito un patrimonio archivistico composto da fondi di sceneggiature originali del cinema italiano. Il centro è un luogo di promozione degli studi sulla sceneggiatura, con una ricca selezione di testi dedicati all’argomento. Esso opera nel campo della digitalizzazione, edizione e valorizzazione della scrittura cinematografica ed è promotore di progetti e produzioni incentrati sulla scrittura creativa e lo storytelling digitale nelle sue molteplici applicazioni.

CINEMANTICA – CINEMA E MULTIMEDIA Specializzato nella produzione audiovisiva e multimediale per enti esterni e per la didattica innovativa, realizza produzioni audiovisive, multimediali e documentazione di eventi. È il centro di produzione per l’area “Didattica” dell’Ateneo e polo digitale della Biblioteca centrale umanistica. Ospita una videoteca specializzata di circa 7000 titoli, postazioni video di consultazione, una moviola professionale 16mm e 35 mm, una biblioteca specializzata di oltre 600 volumi, stazioni di montaggio, camere professionali per il cinema digitale, ottiche e accessori, set di illuminazione e di registrazione sonora.

CREA Specializzato nella postproduzione audiovisiva e multimediale è dotato di una sala di postproduzione digitale professionale. Per la didattica offre attività formative e di aggiornamento di carattere partecipativo e seminariale in uno spazio dedicato dotato di 16 postazioni (editing, grading, animazione 3D, effettistica digitale, authoring in ambienti integrati hardware e software). Il laboratorio opera nel campo interdisciplinare delle digital humanities, attra- verso progetti e attività di digital transmedia storytelling e di media e new media literacy.

LA CAMERA OTTICA Specializzato nella preservazione, restauro e valorizzazione del patrimonio cinematografico e audiovisivo. È caratterizzato da un’intensa attività di terza missione per conto di archivi, musei, istituzioni nazionali ed europee. Progetta protocolli di preservazione e accesso per collezioni di piccola, media e ampia scala e realizza prodotti editoriali, fornisce soluzioni multimediali di riuso, presentazione ed esposizione dei beni. Centro di eccellenza di livello europeo, è leader nazionale nel settore della digitalizzazione dei formati ridotti, della video arte e dei formati obsoleti. Il laboratorio è dotato di tecnologie avanzate e spazi dedicati per la postproduzione, conservazione e il restauro digitale, per la scansione di tutti i formati in pellicola, la digitalizzazione e il restauro del video.

DIGITAL STORYTELLING LAB Il Digital Storytelling Lab (DSL) è un laboratorio dedicato alle narrazioni digitali e multimediali e all’educazione ai media, uno spazio di incontro, di sperimentazione, aggregazione e formazione. Favorisce il pensiero creativo e critico, le modalità formative laboratoriali e cooperative ed è una risorsa territoriale per l’apprendimento, per la comunicazione e per l’innovazione creativa e sostenibile. Il DSL si avvale di docenti, professionisti, tecnici universitari e tecnici provenienti dal mondo delle aziende (elettroniche, ingegneristiche, informatiche, editoriali, audiovisive e grafiche). L’eterogeneità delle formazioni e delle esperienze dei docenti è uno degli elementi qualificanti del DSL.

I Laboratori svolgono incarichi per conto di: Centre Nationale de l’Audiovisuel Lussemburgo, Cineteca Nazionale, Centre Georges Pompidou, Archivio Nazionale del Film di Famiglia, Museo Nazionale del Cinema di Torino, Cineteca Italiana Milano, Filmmu- seum Vienna, Slovenska Kinoteka Ljubljana, Biennale di Venezia, Palazzo dei Diamanti di Ferrara e hanno curato la post-produzione di numerosi film italiani indipendenti.

I film restaurati e i film contemporanei trattati dai Laboratori sono proiettati presso i più importanti festival e musei internazionali (Venezia, Roma, Torino, Festival dei popoli di Firenze, Cinema Ritrovato, Cinémathèque Française, Film Archives di New York, Centre Georges Pompidou), Si ricordano alcune delle partnership con enti di profilo europeo quali CineGraph (Amburgo); ANIM (Lisbona), Home Movies – Archivio Nazionale del Film di Famiglia (Bologna) e le numerose convenzioni con prestigiosi archivi e laboratori, fra cui il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale; CSC – Archivio Nazionale del Cinema d’Impresa; Cineteca del Friuli; Cineteca di Bologna; L’immagine ritrovata; Museo Nazionale del Cinema; Cinémathèque Royale; Deutsche Kinemathek – Berlino; La Biennale di Venezia (ASAC); Slovenska kinoteka – Ljubljana.

MEDIATECA PROVINCIALE DI GORIZIA – GORIŠKA POKRAJINSKA MEDIATEKA “UGO CASIRAGHI”

La Mediateca, che ha nell’Università uno dei suoi soci fondatori, si pone come polo di riferimento nel settore dell’audiovisivo per il goriziano e per il contiguo territorio sloveno, dal 2007 è andata stabilmente incrementando il proprio patrimonio di libri, periodici e DVD. La Mediateca assicura ai suoi utenti i servizi di consultazione e prestito gratuito delle proprie collezioni di libri, periodici e audiovisivi; postazioni dedicate per la fruizione di audiovisivi; presentazione di libri e incontri con gli autori.

 SBOCCHI PROFESSIONALI

Il corso forma professionisti di eccellenza di livello internazionale nel campo della tutela del patrimonio cinematografico e audiovisivo, nelle pratiche creative e curatoriali dell’industria culturale e nel campo dell’educazione ai media e dell’insegnamento delle discipline audiovisive, nel settore audiovisivo pubblico e privato.

Le competenze acquisite consentono al laureato in Scienze del Patrimonio audiovisivo e dell’Educazione ai media di operare presso enti pubblici e privati; istituti scolastici e di formazione; musei, biblioteche, gallerie e musei, teatri, fondazioni; mediateche, archivi cinematografici e audiovisivi, laboratori di restauro; broadcast televisivi e web, editoria digitale e multimediale, redazioni di periodici specialistici o di programmi televisivi e web; industria cinematografica, audiovisiva e multimediale; collaborazione con uffici stampa, comunicazione e legali di istituzioni e aziende del settore; consulenza e progettazione per medie e grandi aziende ed enti del terzo settore

 

Programma e Corpo Docente

CURRICULUM PATRIMONIO

I ANNO

  • Storia dell’arte contemporanea (6 CFU), prof. Alessandro Del Puppo
  • Pratiche audiovisive nella Media Art (9 CFU), prof. Cosetta Gonzo Saba
  • Teorie e tecniche del restauro cinematografico (9 CFU), prof. Simone Venturini
  • Caratteri del cinema muto, (6 CFU), dott. Denis Lotti
  • Cinema documentario (6 CFU), prof. Francesco Pitassio

un insegnamento a scelta tra i seguenti due:

  • Metodologia della ricerca storica (9 CFU), prof. Laura Casella
  • Sociologia dei media (9 CFU), dott. Gianugo Cossi

un insegnamento a scelta tra i seguenti due:

  • Laboratorio di restauro e archiviazione digitale del film (9 CFU),  dott. Reto Kromer, dott.ssa Lisa Parolo
  • Ricerca su fonti e archivi cinematografici (9 CFU), dott. Paolo Caneppele

+ Mini-mémoire (6 CFU)

II ANNO

  • Filologia del cinema (6 CFU), dott.ssa Lucia Pavan
  • Archeologia dei media/Media Archaeology** (6 CFU),  dott.ssa Wanda Strauven
  • Caratteri del cinema italiano (9 CFU), prof. Mariapia Comand
  • Disciplina a scelta dello studente*** (9 CFU)
  • Prova finale (30 CFU)

CURRICULUM EDUCAZIONE AI MEDIA

I ANNO

  • Storia dell’arte contemporanea (6 CFU), prof. Alessandro Del Puppo
  • Legislazione e sicurezza dei media (9 CFU), TBA
  • Media Literacy e narrazione transmediale, (12 CFU), TBA
  • Caratteri del cinema italiano (6 CFU), prof. Mariapia Comand
  • Cinema documentario (6 CFU), prof. Francesco Pitassio
  • Sociologia dei media (6 CFU), dott. Gianugo Cossi
  • Mini-mémoire (6 CFU)

II ANNO

  • Progettazione e management di media educativi (9 CFU), TBA
  • Filosofia ed estetica dei media (6 CFU), TBA
  • Archeologia dei media/Media Archaeology** (6 CFU), Wanda Strauven
  • Disciplina a scelta dello studente*** (18 CFU)
  • Prova finale (30 CFU)

* i corsi erogati in lingua italiana prevedono programmi e contenuti dedicati in lingua straniera e rivolti specificatamente agli studenti in ingresso da atenei esteri

**erogato in lingua inglese/course offered in english

***gli studenti potranno partecipare al programma intensivo di formazione avanzata ‘Magis – International Film Studies Spring School’, erogato in lingua inglese (9 CFU)

Procedura d’ammissione

I candidati dovranno presentare una domanda di ammissione, contenente l’indicazione (motivata) delle due università straniere prescelte per i semestri di mobilità, corredata di un progetto di ricerca originale da sviluppare nell’ambito del corso di studi e di documenti attestanti la conoscenza delle lingue corrispondenti alle due sedi scelte. La selezione verrà effettuata, sulla base delle domande presentate, dalla Commissione Didattica competente (formata da rappresentanti di tutte le Università partner), cui spetterà anche la decisione finale circa i due semestri di mobilità. Per l’ammissione, gli studenti dovranno effettuare una pre-iscrizione.

 

Coordinatore locale

prof. Simone Venturini

Settore disciplinare: L-ART/06 – CINEMA, FOTOGRAFIA E TELEVISIONE

Email: simone.venturini@uniud.it

Tel.: + 39 0481 82082 / + 39 0432 5566 48

Localizzazione

Udine, Sede dipartimentale: Palazzo Caiselli, Vicolo Florio 2/A, 33100 Udine

Gorizia, Sede didattica e laboratori: Via Santa Chiara 1 / Piazza della Vittoria 41, 34170 Gorizia

Informazioni utili

Centro Polifunzionale di Gorizia

Via Santa Chiara 1,  34170 Gorizia

t. + 39 0481 580 150

http://www.cego.uniud.it

Segreteria studenti

Via Santa Chiara 1, 34170 Gorizia

t. + 39 0481 580 371

segreteriastudenti.cego@uniud.it

orario: lunedì-venerdì, ore 9.30–11.30 giovedì, ore 14–16 (tranne nel mese di agosto)

Tutor

Ricevimento presso Polo Santa Chiara via Santa Chiara 1, 34170 Gorizia

t. + 39 0481 580 171

damscinema.cort@uniud.it

Gli orari di ricevimento dei tutor sono disponibili qui:

http://www.cego.uniud.it/contatti/uffici/segreterie.html#tutorato

http://www.cego.uniud.it/it/offerta-formativa/dams.html http://www.uniud.it/it/didattica

Advertisements